Logo

La nuova presidente di Italian Film Commission

by / Commenti disabilitati su La nuova presidente di Italian Film Commission / 9 View / 12 febbraio 2020

E’ Cristina Priarone (direttore generale di Roma Lazio Film Commission) il nuovo presidente di IFC – Italian Film Commissions, che prenderà così il posto dell’uscente Stefania Ippoliti. Nominati anche i due vicepresidenti Luca Ferrario (direttore di Trentino Film Commission) e Paolo Manera (direttore di Film Commission Torino Piemonte).

Per Cristina Priarone, «le Film Commission hanno ormai un ruolo strategico riconosciuto: i fondi regionali, la promozione internazionale, la formazione, la crescita del settore audiovisivo e dei territori, trovano in esse leve di sviluppo efficienti e dinamiche, la dimensione associativa di IFC ne rafforza l’efficacia e la sinergia. Le specifiche identità territoriali risultano rafforzate in un contesto di sistema, le sfide ormai globali del settore audiovisivo necessitano di spirito collegiale tra i territori, di dialogo costruttivo con le Istituzioni, le amministrazioni e le associazioni di categoria, per continuare ad attrarre gli operatori internazionali verso l’Italia».
Il vicepresidente Luca Ferrario ha dichiarato: «La conferma per un secondo mandato che ho ricevuto da parte dei colleghi mi fa anche più piacere della prima elezione, perché la leggo come un apprezzamento del lavoro fatto. Ci sono molti fronti aperti su cui vorrei continuare a lavorare, specialmente per quanto riguarda la coesione delle varie realtà regionali e la continua formazione degli staff delle singole FC».
Paolo Manera, vicepresidente, ha aggiunto: «Sono felice di proseguire con ancora maggiore impegno il lavoro con le altre film commission, le regioni e tutti i maggiori interlocutori nazionali e internazionali per una grande progetto di crescita e sviluppo di tutto il nostro settore, portando con me il contributo attivo di tutta la squadra FC Torino Piemonte e la sua competenza e passione».
Il prossimo appuntamento di IFC sarà al Festival di Berlino all’European Film Market, nell’ambito dell’Italian Pavilion, spazio istituzionale realizzato con il contributo di Mibact, Ice, Istituto Luce-Cinecittà e con il supporto organizzativo di Anica.

Fonte: Eduesse